VOLLEY SERIE A2: Lagonegro si impone sul Brescia

Importantissima vittoria dei lucani al Palasport di Villa d’Agri

​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​

Cave del Sole Lagonegro :​ Marini , Biasotto, Argenta 25 , El Moudden (L), Hoffer (L), Zivoijnovic, Beghelli, Pistolesi 2, Di Silvestre 13, Bonola 5, Milan 17 , Maziarz 5, Armenante 1.​ All. Barbiero

Gruppo Consoli McDonald’s Brescia: Mazzone 4, Crosatti, Ventura (L), Orazi, Tiberti, Giannotti 1, Patriarca 17, Franzoni (L), Galliani 6, Neubert, Esposito 10, Cisolla 13, Seveglievich. All Zambonardi

Lagonegro : 6 muri, 5 Ace, 19 Errori in battuta, 47%Attacco, 61% (33%)Ricezione

Brescia​ : 10 muri, 3 ace, 21 errori in battuta, 48% attacco , 56%(33%) Ricezione

Arbitri : Cavalieri, Gaetano.

25‘, 32’, 28’ 28’,​ ​ tot 1h 53’

25-19,28-29, 23-25, 25-22 3-1

Tre punti importanti nel palasport di Villa D’Agri che sorride nuovamente alla Cave del Sole Lagonegro, ancora vittoriosa in casa.

Primo set inizio positivo per Brescia 1-4 ma poi Lagonegro guadagna terreno e trova il pareggio prima e allungo poi con un ottima prestazione dell’ex di turno, Sebastiano Milan, attuale capitano di Lagonegro. L’opposto della Cave del Sole si fa sentire ed è ben presto +5, un vantaggio che permette ai biancorossi di chiudere il set. Secondo set più equilibrato:​ le due squadre a turno si portano in vantaggio, Lagonegro trova un distacco sul 12-9 a poi Brescia recupera ancora e servono i vantaggi ma Lagonegro chiude anche il secondo set alla prima palla set.​ Terzo set Brescia rimette la partita in gioco vincendo il set ma al rientro nel quarto Lagonegro si dimostra nuovamente più cinica nella battute finali e riesce a conquistare il match.

CRONACA DEL MATCH

Parte subito con il piede sull’acceleratore il Brescia che si impone con Galliani e Patriarca 1-4. Lagonegro pian piano ritrova terreno con Milan e trova anche l’ace sul 9-9 e il primo vantaggio di Lagonegro arriva su un attacco out di Cisolla 12-11. Buono il fondamentale della battuta per la Cave del Sole che con il suo capitano Milan allunga 16-13 e costringe Zambonardi a chiamare il tempo per due volte ravvicinate. Il 18-13 è un muro di Milan e Bonola su attacco Giannotti e le distanze continuano ad aumentare. Al centro arrivano gli attacchi di Bonola (20-15) e poi il mani e out di Di Silvestre sul 22-16. Due errori di Brescia permettono ancora alla Cave del Sole di allungare e chiudere il set. Secondo set inizia in equilibrio poi il muro di Lagonegro ferma gli attacchi di Giannotti e compagni ed è il primo vantaggio 7-5. Sul 10-7 mister Zambonardi chiama il tempo al rientro è ancora l’opposto della Cave del Sole a far punto 11-8. Nella metà campo di Brescia Tiberti sceglie di servire Galliani ed arriva il -2 , poi un muro su Milan di Patriarca e un attacco out di Milan, fa si che ritorni la parità 12-12.​ Ancora un punto per parte e poi arriva la prima opportunità da parte del Brescia di andare in vantaggio con Cisolla sul 15-16. Si procede in equilibrio e sul 19-20 mister Barbiero chiama il primo tempo del match, al rientro Argenta sale in cattedra e con due punti consecutivi permette a Lagonegro si portarsi in vantaggio 22-21. Brescia ribalta ma sciupa tre set point e quando Lagonegro ha la prima possibilità mura Galliani e poi l’attacco della schiacciatore bresciano è out e quindi 2-0 Lagonegro. Terzo set è nuovamente equilibrio : sul fronte di Brescia si vedono i soliti Cisolla e Giannotti, nella metà di Lagonegro Argenta e Milan vanno sempre a segno. Brescia ritrova compattezza e dal 12-13 prova a spingere e trova un break importante. Altro ex di turno, Mazzone, trova un ace sul 13-16, Brescia ci crede e mantiene le distanze 16-20. Chiama il Time out mister Barbiero su 19 21, al rientro 20-22 dopo un video check di Zambonardi per tocco a muro che decreta errore di Argenta a rete. Recupera fino al 22-24 la cave del Sole ma poi l’ultimo punto è di Brescia che rientra così in partita. Quarto set inizia con il solito punto a punto per le due formazioni, poi un ace di Milan e uno di Bonola permettono a Lagonegro si portarsi in vantaggio 10-8. Seppur arriva la parità è ancora Argenta a far segnare il +2 (11-9). Milan permette ancora ai suoi di ternesi il vantaggio 16-14 poi però Brescia è ancora protagonista di un break e si passa dal 17-14 al 18 pari e Barbiero chiama il tempo. Ancora equilibrio poi la prima occasione è della Cave del Sole sul 24-22 quando Zambonardi chiama il tempo ma al rientro Mazzone manda out il suo attacco ed è vittoria 3-1 per Lagonegro.

“Venivamo da una bruttissima gara e non erano pensabile un’ intensità di questa genere, per cui voglio fare i complimenti a tutta la squadra. Abbiamo giocato palla su palla in maniera straordinaria. Noi abbiamo nelle corde questo gioco e questa intensità speriamo di poter piano piano di poter giocare sempre in questo modo. Abbiamo battuta una grande squadra e sono molto felice”

conclude mister Barbiero .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...