LA CAPOLISTA MATERA RALLENTA LA SUA CORSA A RIONERO

di Giuseppe Casamassima

Al “Pasquale Corona” la Vultur Rionero blocca la capolista Matera G. sull’uno a uno. Dopo dodici vittorie consecutive arriva il pareggio con la vice del girone di Eccellenza Lucana. Ai biancoazzurri di mister Finamore, il pareggio sta stretto. Ci sono voluti almeno tre interventi miracolosi del portiere avversario per neutralizzare le sfuriate del Matera. Nulla di grave per i materani che mantengono il primato in classifica e come prevedibile alla vigilia ne approfitta il Melfi che si porta a sole tre lunghezze dalla squadra del presidente Petraglia. La Vultur passa casualmente in vantaggio su tiro piazzato dell’attaccante Di Senso. La gara si fa interessante con un Matera che colpisce anche una traversa e che segna le rete del pareggio annullata dal guardalinee per un dubbio fuori gioco. Il secondo tempo è tutto di marca del Matera che raggiunge la parità con Pellegrini al secondo minuto, portando a 5 le reti personali del giocatore in questo girone di andata. E’ forse questo il momento migliore in cui i biancazzurri potrebbero raddoppiare. In superiorità numerica per fallo di espulsione di Nano su Cordisco, il Matera, per ben tre volte potrebbe portarsi in vantaggio se non fosse per il portiere Mastrangelo della Vultur che compie tre autentici miracoli. La partita è nelle mani dei biancoazzurri fino al novantesimo e sembra avviarsi alla fine, se non che, con un pizzico di cattiveria, un giocatore del Rionero provoca l’attaccante del Matera Lacarra il quale a sua volta reagisce e viene espulso a pochi minuti dalla fine.
Peccato per l’espulsione dell’attaccante materano che adesso dovrà saltare il turno contro il Pomarico domenica prossima. Il campionato prosegue e la squadra biancoazzurra, però, deve guardarsi anche le spalle dal Melfi che vincendo contro il Paternicum si porta a sole tre lunghezze in classifica generale. Il campionato si fa sempre più interessante, molto dipenderà dai prossimi scontri diretti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...