IL PUNTO SULLA PROMOZIONE

Campione d’inverno con pieno merito il Matera CDS. La marcia trionfale e inarrestabile dei biancazzurri è inequivocabile e i numeri parlano da soli.

Il pareggio contro il Marmo Platano su un campo ai limiti del credibile chiude il girone di andata e non cambia le sorti della classifica.

L’ Angelo Cristofaro non ne approfitta e stenta sul neutro di Castelluccio rischiando grosso contro il Castrum Viggianello. Oppidani che non sembrano più reggere il ritmo della capolista e solo tre legni salvano i biancoverdi dalla debacle.

Il San Cataldo recupera 2 punti sulla capolista passando da -9 a -7. Quattro punti di distanza invece dall’ Angelo Cristofaro, frutto del tennistico 8-2 contro il Peppino Campagna sempre penultimo ma con 6 punti di vantaggio sulla coppia di coda.

Il discontinuo Tricarico supera agevolmente il fanalino di coda Libertas Montescaglioso confermandosi quarta forza del torneo in coabitazione con Marmo Platano e Montalbano. Montesi che, a questo punto del campionato necessitano di un miracolo per mantenere la categoria.

Il pareggio tra Tito e Montalbano consegna agli jonici la quarta piazza. Tito che potrebbe allontanarsi dalle zone calde anche se il distacco dalla coppia fanalino di coda sembra rassicurante.

In caduta libera la Santarcangiolese che sembra aver mollato le ambizioni di alta classifica. La sconfitta contro la Viribus Potenza pone fine ai sogni di gloria dei giallorossi mentre porta fuori dalle sabbie mobili i potentini.

Il Viggiano si piazza in una posizione tranquilla a centro classifica superando facilmente il condannato Miglionico che sembra non avere le armi adeguate al mantenimento della categoria.

Termina il girone di andata e ci si appresta, dopo la pausa natalizia, a vivere un intenso ritorno con un testa a testa tra Matera e Oppido entusiasmante ma che non consente cali di concentrazione.

Nel mentre, la finalissima di coppa Italia il 28 al Corona di Rionero tra Matera CDS e San Cataldo. In campionato alla seconda giornata finí 0-0 ad Avigliano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...