ECCELLENZA: la griglia di partenza di inizio agosto

Il buongiorno si vede dal mattino…

È presto per azzardare pronostici. Ma le ipotesi, con i dati attuali, sono consentite e riempiono le giornate dei calciofili.

Che l’edizione 2022/2023 dell’Eccellenza lucana sarà ricordata come quella dei problemi economici è ormai noto. La rinuncia del Melfi ha aperto scenari da incubo perché perdere una società come quella gialloverde è una sconfitta per tutto il calcio lucano. Gli auguri alla città di Melfi per un pronto ritorno nei rettangoli verdi è d’obbligo.

Pronti ad approdare in Eccellenza al posto dei federiciani sono in tre: Tricarico, San Cataldo e Atella, quest’ ultima con meno chanches rispetto alle prime due società.

Allo stato attuale la griglia di partenza vede Rotonda e Brienza avanti a tutte. I lupi del Pollino sembrano voler allestire una rosa che possa fare tornare i biancoverdi in serie D. Stesso discorso a Brienza dove piano piano si muove qualcosa e i nomi presentati sono di prima fascia.

Appena un gradino sotto troviamo il neopromosso Matera CDS scatenato sul mercato. La rosa si infoltisce di nomi stranieri che non conosciamo ma le riconferme di alcuni elementi e l’arrivo di Moser dall’Altamura sembrano indirizzare i materani verso un torneo di vertice.

Per ora, dopo il gruppo di testa, le altre sembrano procedere tutte a rilento ma il gruppo che al momento sembra aspirare alla salvezza si divide comunque in due tronconi. Quello che si muove sul mercato e quello dove tutto tace.

Nel primo inseriamo il Marconia che, ufficializzato il tecnico Finamore Emanuele, cerca di allestire una rosa che possa garantire la permanenza nella categoria.

Il Castelluccio punta ad una salvezza tranquilla e dopo la scelta del tecnico salernitano Capobianco, si cercano quei profili per mantenere la categoria.

La neopromossa Angelo Cristofaro sta riconfermando gran parte della rosa dell’anno passato e ha iniziato la preparazione.

Tutto tace a Montescaglioso, Rionero, Ferrandina,Venosa, Paternò e Moliterno dove le iscrizioni sono state garantite ma di rosa e staff si parla poco o niente.

Le situazioni più gravi sembra quella di Montescaglioso dove per salvare la categoria servirà rifondare tutto in quanto la rosa della passata stagione dovrebbe essere un lontano ricordo.

Logicamente nel giro di pochi giorni gli scenari possono cambiare radicalmente e alcune squadre ora inserite in quarta fascia si potrebbero ritrovare a lottare per il vertice ma la coppa Italia incombe e per ora sembra davvero impensabile un campionato come quello dello scorso anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...