SERIE D: che Matera sará?

di Giuseppe Casamassima

Che Matera sarà?

Mancano appena sei giorni all’esordio in campionato dell’FC Matera in serie D con il Molfetta e il DS Bolzan cercherà di completare l’organico in settimana. Tutti si chiedono che Matera sarà? La dirigenza materana con molta riservatezza pare stia contattando diversi atleti che potranno aggiungersi alla rosa incompleta per poter fare la differenza in alcuni ruoli come attacco, esterni di centrocampo. Con l’arrivo dalla primavera dell’Inter del portiere Pozzer il reparto difensivo è sicuramente migliorato. L’esperto centrocampista brasiliano Bruno Vicente insieme a Bottalico avrá il compito più difficile, quello di arginare e produrre gioco.
Sono passati tre mesi dalla promozione in D, la piazza materana ritorna nel calcio che conta e alcune vicissitudini di natura privata come spesso ha spiegato lo stesso presidente Antonio Petraglia hanno ritardato le operazioni di mercato. In casa biancoazzurra è necessario recuperare l’entusiasmo per tenere vivo il nuovo progetto calcistico magari ampliando la base societaria a nuovi ed efficaci collaboratori. Purtroppo il ritardo e l’insufficiente comunicazione di questi mesi, non hanno sicuramente giovato per ottimizzare i risultati di una buona campagna abbonamenti alla portata di tutte le tasche che parte lunedì 29 Agosto 2022, la mattina dalle ore 10 alle ore 12:30 e il pomeriggio dalle ore 16 alle ore 18:30 presso i botteghini dello stadio XXI Settembre e altri tre esercizi dislocati in città.
Matera è una città con grossa tradizione calcistica alle spalle. La tifoseria si aspetta un organico competitivo, la partita di Coppa Italia e le due amichevoli giocate al XXI Sttembre contro Oppido e Ginosa, hanno toccato alcuni nervi scoperti ammessi dallo stesso presidente che ha ribadito di intervenire quanto prima per poter assicurare all’allenatore Finamore una squadra degna della tradizione calcistica materana. Gli over avranno il compito di trascinare i giovani. Chi accetta la piazza materana deve per prima cosa capire di fare qualcosa di importante per la città e per le proprie carriere professionali. Questo sarebbe già un ottimo punto di partenza.
La squadra è completamente nuova, a parte Gerardi, domenica a Molfetta bisogna fare bene per potersi accaparrare subito le simpatie del pubblico materano disaffezionato per le tante delusioni societarie. La credibilità e l’autenticità sono gli ingredienti migliori per riportare la gente allo stadio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...