SERIE D: Matera esordio con goleada

di Giuseppe Casamassima

La festa dei materani sotto il settore ospiti a Molfetta

Un Matera giovane e spavaldo quello sceso in campo al comunale Paolo Poli di Molfetta domenica. I timori della vigilia per l’esordio in serie D, sono stati dissipati sin da subito sul terreno di gioco. Infatti il Matera si è portato subito in vantaggio ed ha costretto i padroni di casa a rincorrere sempre il risultato. Dal punto di vista dei valori espressi in campo, non si è notato nessun divario tra una matricola ed una formazione costruita per arrivare tra le prime cinque in classifica. Una squadra giovanissima quella biancoazzurra che ha fatto a meno di 5 over e che ha messo il proprio sigillo ad una partita che alla vigilia poteva sembrare proibitiva.
Non poteva iniziare meglio la stagione dei Lucani. La squadra di Finamore con assenze importanti è scesa in campo con il piglio giusto affrontando la gara a viso aperto. Infatti, all’ 8′ minuto, il Matera sbloccava il risultato con una rete di un ottimo Cum. Il Molfetta reagiva, presentandosi spesso in area biancoazzurra ma senza impensierire Pozzer.
Arriva il raddoppio del Matera su calcio di rigore al 36’ del primo tempo battuto dal capitano Figliomeni che verso la fine del secondo tempo, dovrà abbandonare il terreno di gioco per infortunio. La seconda rete è ossigeno puro per i biancoazzurri che con spirito battagliero, si presentano più volte davanti alla porta di Crispino, sbagliando clamorosamente altre 4 palle gol. Reparto che la società materana andrà a completare in settimana con l’arrivo di un’altra punta per rendere più efficace il reparto offensivo.
Una partita non consigliata per i deboli di cuore che tiene in apprensione sia i tifosi del Matera, accorsi in buon numero, sia la tifoseria del Molfetta che con l’ottimo Coratella non ha mai mollato. Una bella partita da entrambe le parti, giocata tatticamente bene.
Qualcosa da rivedere in difesa da parte del Matera che ha mostrato alcuni limiti nelle palle inattive e nei cross in area. Il reparto offensivo, con 4 reti, si può solo rimproverarlo di non aver saputo mettere in sicurezza la gara molto prima con le innumerevoli occasioni sciupate a tu per tu con il portiere costringendo la difesa a fare straordinari fino al 96′.
Quindi, un Matera sorprendente con un’età media di circa 21 anni che con qualche altro ritocco potrà essere davvero una mina vagante. Comunque, siamo solo all’inizio, è troppo presto per esprimere giudizi definitivi. Il Matera, si presenta molto bene nella nuova categoria, incamera i primi tre punti preziosi che fanno bene al morale e alla classifica. Guardando i risultati del girone H, molte conferme e soprattutto una grande quantità di reti su tutti i campi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...