SERIE D: verso Matera-Nardò

di Giuseppe Casamassima

Al XXI settembre “Franco Salerno” torna la serie D con:
FC Matera – Nardo’

Il Matera riabbraccia dopo quasi 4 lunghi anni il XXI Settembre e i suoi tifosi. Nuova proprietà, stesse ambizioni e il desiderio di tornare grande. Sono questi gli obiettivi del presidente Petraglia che vuole restituire alla città dei Sassi i fasti calcistici di una volta. Ai tifosi biancoazzurri, non resta altro che sognare e andare in massa allo stadio.
Il direttore sportivo Riccardo Bolzan, ha allestito una rosa che può lottare per le posizioni di medio alta classifica. Indipendentemente dai nomi, la storia del calcio regala spesso tante sorprese, con veri e propri miracoli sportivi che hanno caratterizzato tanti eventi a volte inaspettati.
Infatti, l’esordio del Matera in serie D fuori dalle mura di casa, ha riservato a tutti una gradita sorpresa. I biancoazzurri, si sono imposti contro un blasonato Molfetta con un risultato pirotecnico di 3 a 4. Una sorpresa per gli addetti ai lavori visto l’assenza di altri 5 over e una rosa ancora incompleta.
In questa prima giornata, ci si aspettava che la matricola giocasse un ruolo più contenuto, invece Antonio Finamore, ha schierato una formazione sbarazzina che ha dato filo da torcere sin dai primi minuti della gara alla squadra locale. Una partita spettacolare giocata a viso aperto da entrambe le formazioni, pochi tatticismi e libertà di esprimere ognuno le proprie potenzialità. Una buona prestazione dei materani che ha visto anche alcune sbavature in fase difensiva prendendo tre reti spesso con palle inattive.
Comunque, un primo impatto entusiasmante all’esordio, nessuno poteva prevederlo, sapendo che il campionato che si ha di fronte è molto impegnativo, con sono squadre che militano da anni in questa categoria e sono attrezzatissime per il salto di categoria. Il Matera intanto è una formazione imbottita di giovani e tra questi uno si è già messo molto bene in evidenza. Iaccarino è stato un vera spina nel fianco della difesa molfettese ed è riuscito a procurarsi due calci piazzati. Ragazzo di grande prospettiva che pian piano mostrerà le sue qualità anche grazie alla fiducia che sentirà intorno a sé.
Domenica il Matera cercherà di confermarsi di fronte ad un Nardò che ha stravinto tra le mura di casa per 4 a 1 contro la Puteolana. La prestazione di Molfetta dei biancoazzurri ormai è alle spalle e Antonio Finamore, deve pensare all’incontro casalingo sperando in qualche nuovo innesto in alcuni reparti per potenziarli meglio. La squadra deve ritrovare la stessa grinta di domenica scorsa davanti ai propri sostenitori, con un Matera che potrebbe schierare a centrocampo il nuovo acquisto Bruno Vicente. Dopo la prima giornata è impossibile fare bilanci, è un campionato difficile e livellato.
Intanto domenica 11 Settembre alle ore 15,00, per i biancoazzurri c’è già un impegno proibitivo contro una squadra ostica il Nardò. Finamore dovrà preparare l’incontro per regalare la prima vittoria interna alla propria tifoseria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...