SERIE D: Matera-Nardò 0-1. Locali non pervenuti

Per vedere il primo e unico tiro in porta biancazzurro deve scoccare il 16′ della ripresa quando De Vivo raccoglie un pallone con un colpo di testa sporco e lo deposita timidamente tra le braccia del portiere neretini.

Troppo brutto questo Matera per essere vero. Il numeroso pubblico presente ha assistito a un monologo ospite. Il gioco del Matera con le palle lunghe verso un reparto offensivo poco robusto sono risultate inadeguate e a tratti irritanti per il pubblico.

I primi 10 minuti non sono stati nemmeno male a dire il vero, con un giro palla che lasciava intendere che il Matera fosse quello di Molfetta. Zielsky al posto di Manu rispetto alla prima giornata è stata una scelta che non ha convinto. Ma il problema principale del Matera è risultato essere il terminale offensivo. Pesa come un macigno l’assenza di un attaccante di razza. Anche il centrocampo è stato per tutta la partita di dominio granata.

Nardò che la sblocca nel finale con una punizione di Guadalupi su cui Pozzer ha grosse responsabilità in quanto il tiro è di mezza altezza e diretto sul suo palo. Invece l’estremo difensore,piazzato male guarda il pallone insaccarsi laddove avrebbe potuto e dovuto ricevere la palla.

La reazione materane inesistente e la partita scivola rapidamente al suo triste epilogo.

Grosse responsabilità anche nel gioco di Finamore che ha subito l’iniziativa ospite dal 15′ del primo tempo fino al termine della gara senza mai adeguarsi come invece ha ben letto la gara Ragno. Dopo i primi 10 minuti di iniziativa materana il mister neretino ha preso le misure capovolgendo la partita.

Un Matera che torna negli spogliatoi a testa bassa. Sono mancate cattiveria agonistica, gioco e finalizzazione.

In sala stampa il presidente Petraglia non è d’accordo con la mentalità poco aggressiva dimostrata dalla squadra soprattutto al cospetto del pubblico di fede biancazzurra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...